Crema di lattuga


Ebbene sì, lo ammetto… non amo i minestroni: i pezzetti di verdura che galleggiano non hanno mai attratto i miei occhi e di conseguenza le mie papille gustative. E i passati, che da bambina mi spacciavano per bontà cremose dal colore poco invitante, non hanno mai fatto breccia nel mio cuore. Il brodo, quello buono, invece l’ho sempre mangiato (o bevuto?!) volentieri, con o senza pastina da minestra, tipo stelline o grattini all’uovo (che adoro tutt’ora, da bambina cresciuta!!!).

Ma da poco ho scoperto le creme…mmmmmhhhh….le creme…quelle che hanno tutto il buono della verdura, tutto il caldo della zuppa, tutta la consistenza della…CREMA, appunto! Ormai le sperimento un pò con tutto, la mia specialità è quella di cipolle che vi ho già postato (qui), ma da la valle degli orti di famiglia (come la chiama mia mamma 🙂 ), ultimamente stiamo raccogliendo lattuga a più non posso! E se, dopo un’accurata distribuzione tra parenti e amici, te ne rimane troppa che fai? Insalate, e insalate e ancora insalate…sempre diverse, ok, mah…proviamo a declinarla in un’altra salsa!!! Facciamoci una bella zuppa di coccodrillo 😀

  • 1-2 cespi di lattuga (in base ai gusti e a quanto sono folti)
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 2 cucchiai di farina
  • 2 cucchiai di olio evo
  • pepe nero q.b.
  • crostini
  • parmigiano grattugiato

Dopo aver preparato un buon brodo vegetale (ma se non avete tempo va bene anche brodo di dado), tenetelo caldo; in una casseruola a parte, a fuoco spento, mettete l’olio e pochissimo brodo, scioglietevi a poco a poco la farina, in modo che non faccia grumi e rimanga una cremina. Quindi aggiungete la lattuga tagliuzzata grossolanamente, il resto del brodo e accendete il fuoco. Fate cuocere per circa 15 minuti dal bollore, o fino a raggiungere la cremosità desiderata (più cuocete più si addensa) mescolando ogni tanto per non far attaccare la farina e non far formare grumi. Spegnere il fuoco, aggiungere il parmigiano a piacere, frullare col mixer e servire caldo con una spolverata di pepe nero, qualche frangia di lattuga cruda, un filo d’olio e crostini in quantità!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...