Waffel mele, cannella e sciroppo d’acero


Ricordo da bambina…ero alle medie e avevo una compagnetta del cuore dalla quale non mi separavo mai, Eliana. Andavo a casa sua a giocare dopo i compiti, o lei veniva da me. Erano gli anni in cui iniziavo a guardare i compagni di scuola in quanto maschietti e nascevano i primi amori…mi ricordo la cotta bestiale per un compagno che era ambito da tre quarti delle ragazzine della scuola…carino, a pensarci adesso lo reputo ancora molto carino! Quindi, quando andavo dalla mia amichetta ci si confidava: “a me piace questo, a me piace quello…sì ma quello ha fatto l’occhiolino all’odiosa del terzo banco…no ma guarda che questo l’ho visto fare il cascamorto con un’altra…”!
Aaahhhh…(è arrivato fino a voi il mio sospiro?), che bei tempi, che bei ricordi…una volta era il compleanno di Eliana, e lei aveva organizzato una bella festa a casa sua; non è che mi ricordi proprio tutto di quella festa, giusto 3 cose, ma le ricordo molto bene: 1) la fortissima emozione prima di arrivare, perchè sapevo che avrei visto il ragazzino per cui avevo la cotta; 2) la vergogna colossale che provai quando durante il gioco della bottiglia (ma ve lo ricordate il gioco della bottiglia!!! 😀 ), dovetti dare un bacio proprio al compagno per cui mi batteva forte il cuore; 3) la mamma di Eliana ai fornelli, con il fuoco acceso e un attrezzo strano, con dei buchi tipo nido d’ape, con la quale sfornava degli squisiti dolcetti a più non posso!!! E’ lì che ho conosciuto i waffel, e da lì mi venne la fissa per quello strano aggeggio che parecchi anni dopo ho acquistato in chiave moderna. Elettrico, perchè quelli da mettere sul fornello io credo non esistano più…
Dopo questo preambolo nostalgico, passiamo alla ricetta…una variante della versione base che vi ho già dato.

113_1508

  • 350 g di farina
  • 350 ml di latte
  • 200 g di zucchero
  • 60 g di burro fuso
  • 6 g di vanillina (ho usato 3 bustine da 2 g l’una)
  • 2 uova
  • 1 mela
  • 1-2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • cannella q.b.
  • sciroppo d’acero q.b.
  • olio d’arachide q.b.

Pulire la mela e dividerla a pezzetti; cospargerla di zucchero di canna e cannella, e lasciar riposare fino a che non avrà scacciato un pò di succo. A questo punto passarla al mixer e ridurla in purè.
Per la pastella dei waffel, il procedimento è sempre quello descritto qui: montare uova, burro e zucchero per 5 minuti; aggiungere poco a poco la farina setacciata, il lievito e la vanillina; alternare con il latte e amalgamare bene. Infine incorporare bene il purè di mela e cannella. Far riposare la pastella giusto il tempo di riscaldare lo stampo per waffel (da ungere leggermente con olio d’arachide)
Quando lo stampo è a temperatura, versare un pò di pastella al centro. Chiudete lo stampo e lasciate cuocere per qualche minuto fino alla doratura che preferite. Servite con abbondante sciroppo d’acero; sono adattissimi anche per colazione!

Annunci

11 thoughts on “Waffel mele, cannella e sciroppo d’acero

  1. Che bel racconto Federica. Hai fatto tornare indietro nel tempo anche me. Poi un po’ di nostalgia ogni tanto ci sta, vuol dire che abbiamo dei bei ricordi.. 😉
    Un bacione e complimenti per questi splendidi waffel!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...