Gazpacho


Ok, ok…non è proprio il mio periodo fortunato! Dopo essere rimasta in pausa forzata, causa pc fuori uso, ho subito un piccolo intervento ad un piede che mi ha lasciata semi-immobilizzata per qualche giorno. Ma ora va meglio, il pc è tornato da mammina sua e il piede si sta riprendendo!
Riesumo questo post, scritto una settimana fa e rimasto bloccato in bozze vista la morte improvvisa del notebook…comunque la ricetta è realizzabile da qui alla fine dell’estate 😉

Il caldo è arrivato, finalmente! Forse troppo di botto ma finalmente ci siamo lasciati alle spalle un inverno che sembrava non finire mai!
In città però non si respira, siamo già a più di 30°, quindi in questi giorni sto andando alla ricerca di piatti freschi e rinfrescanti! In più sento la necessità di disintossicarmi un pò, ultimamente ho abusato di troppi carboidrati, pane, pizza, pizza e ancora pizza…potrei vivere di sola pizza se fosse per me! 🙂
Quindi: dieta leggera, da lunedì scorso vado giù di zuppe che è una bellezza, fredde naturalmente, che oltre tutto reidratano e reintegrano i sali minerali persi col caldo! E qual’è la zuppa fredda più famosa del mondo??? Naturalmente sono andata a ripescare (nuovamente) nella tradizione culinaria della mia amata Spagna!
Di ricette di gazpacho ne troverete milioni come milioni sono le famiglie che lo preparano; sappiate che però gli ingredienti sono sempre gli stessi: pomodori, cetrioli, peperone verde, cipolla, aglio, aceto e sale; c’è chi mette il pane raffermo e chi no, chi al peperone verde aggiunge anche quello rosso, chi mette più aglio e più aceto…insomma, alla fine la ricetta è adattabile al proprio palato! Io non ho trovato il peperone verde, l’ho sostituito con uno rosso ed ho optato per la versione col pane.
Il sapore è molto particolare, mi rendo conto che non a tutti può piacere; io ne vado matta e in più è così rinfrescante che è perfetto per questo clima! 🙂
Servitelo ben freddo, magari con qualche cubetto di ghiaccio galleggiante, proprio come fanno in Spagna 😉

113_2268ok

  • 500 g di pomodori maturi
  • un cetriolo piccolo
  • 1 cipolla bianca piccola
  • 2-3 fette di pane raffermo
  • 1/2 peperone verde (privato si semi e filamenti bianchi)
  • 1 spicchio d’aglio
  • un pizzico di sale
  • 5 cucchiai d’aceto
  • 1 cucchiaio d’olio

Ammollare il pane raffermo in una ciotola con dell’acqua, quindi strizzarlo e disporlo in un recipiente capiente o nel bicchiere del mixer insieme a pomodori, cetriolo, cipolla e peperone tagliati a pezzi grossolani; spaccare lo spicchio d’aglio, rimuovere il germe centrale (che lo rende indigesto) e aggiungerlo agli ingredienti insieme all’aceto, l’olio e il sale. Frullare il tutto finemente, se fate fatica aggiungete qualche cucchiaio d’acqua; passare il tutto al setaccio per eliminare eventuali pellicine di pomodori e peperone. Conservare in frigo per almeno un paio d’ore e servire freddissimo!

¡ Muy refrescante! 😉

Per votarmi su Grazia.it:
runner

Annunci

10 thoughts on “Gazpacho

  1. Ciao, mi sa che ormai ti sei ripresa dal guaio di cui si parla in questo articolo, meno male! Buono questo gazpacho, essenziale e lineare, da preparare senza stress, il che è fondamentale in questi giorni di caldo infernale. Anch’io ho postato il mio gazpacho il mese scorso. Vieni a trovarmi, potremmo confrontarci e ispirarci a vicenda. A presto. Silva

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...