Revival: Paella di carne e verdure


Buongiorno amici ed amiche, come state?
Il poco tempo a disposizione in questi ultimi mesi non mi lascia spazio per molte sperimentazioni in cucina, così attingo nuovamente dall’archivio e vi propongo una delle ricette che va per la maggiore, sia quando la cucino, sia per i click che riceve qui sul blog 😉
Se avete in mente di fare una festa si presta benissimo al caso, servita così com’è nella sua stessa paellera…va a ruba tra grandi e piccini e personalmente ho sempre ricevuto molti complimenti: mi è addirittura capitato che mi sia stato chiesto di prepararla per feste di compleanno di alcuni amici che avevano già avuto modo di assaggiarla.
A casa, quando la preparo, in genere sono preda di attacchi di nostalgia della Spagna, sanabili solo con un bel viaggetto in terra iberica o (più semplicemente) riassaporando i sapori conosciuti lì; Simon in quei casi si frega le mani e si lecca i baffi…e continua a mangiarne finché non ne vede la fine!

E’ vero che il procedimento richiede un pò di tempo ma il risultato è garantito e alla fine vi gusterete un delizioso piatto unico!

paella

  • riso q.b.
  • 6 fusi di pollo
  • 1 bicchiere di piselli surgelati
  • 1 cipolla piccola tritata
  • una manciata di prezzemolo tritato
  • 2 spicchi d’aglio
  • salsiccia (in sostituzione del chorizo, quantità a piacere)
  • 1 peperone rosso tagliato a falde
  • 2 zucchine piccole tagliate a rondelle
  • 4-5 carciofi a lamelle
  • 2 pomodori maturi a pezzi o qualche cucchiaio di passata di pomodoro
  • 2 litri di brodo di carne o verdure (ne potrebbe avanzare ma meglio stare abbondanti)
  • 1 bustina di miscela di spezie per paella
  • olio evo q.b.
  • sale se necessario

Premessa: la mia paella (la “padella” in cui si cucina questo piatto) ha diametro di cm 35, e le dosi che vi dò sono per almeno 6 persone.

Dopo aver lavato e tagliato tutte le verdure, mettere i fusi di pollo nel brodo di verdure e farli cuocere per circa 10 minuti; si otterrà un brodo leggero di pollo e ci consentirà di separare la carne dalle ossa, così da velocizzarne la cottura e poter mangiare più comodamente la paella, senza dover usare le mani (per spolpare i fusi coi denti). Sciogliere la bustina di spezie nel brodo e tenerlo ben bollente.

Nella paellera o in una padella capiente, far rosolare a fuoco vivace l’aglio e la salsiccia nell’olio evo, fino a doratura; toglierla e metterla da parte; eliminare l’aglio e nello stesso olio finire di cuocere il pollo; mettere da parte e far soffriggere la cipolla coi pomodori o la passata; poi procedere alla cottura delle verdure: prima i carciofi, poi i peperoni, dopo circa 10 minuti le zucchine, infine i piselli. Far rosolare bene per altri 5 minuti e aggiungere tutta la carne messa da parte; aggiungere il prezzemolo e cuocere 5 minuti mescolando.
Per aggiungere la quantità di riso giusta procedete in questo modo: versate il riso lungo il diametro verticale e orizzontale della vostra padella, tracciando una croce. Se vi sembra poco aggiungetene uno o due pugni in più ma considerate che il riso si gonfia in cottura.
Mescolare tutti gli ingredienti, facendo tostare il riso per 1 minuto, quindi aggiungere il brodo bollente fino a coprire a filo il riso, mescolare e lasciar cuocere, abbassare e cuocere a fuoco medio.
Aggiungere il brodo di tanto in tanto, calcolando i tempi di cottura del riso; in media io aggiungo il brodo all’inizio e altre 2-3 volte, coprendo a filo il riso e considerando che, anche se i chicchi rimangono leggermente duri, continueranno a cuocere ancora per un pò anche a fuoco spento. Normalmente io non aggiungo sale perchè il brodo conferisce già la giusta salatura, comunque è sempre bene assaggiare ed in caso aggiustare, quando si è quasi a fine cottura.
Lasciate riposare la paella coprendo con un canovaccio e gustatevela con un bel bicchiere di vino, o perchè no…di sangria!!! 😀

Per votarmi su Grazia.it

runner

 

 

 

Annunci

9 thoughts on “Revival: Paella di carne e verdure

  1. La paella fatta bene è buonissima! Puoi entrare un attimo più nel dettaglio della bustina di spezie per paella? che composto è, e dove si compra?
    Io ho provato a farne una dopo una puntata ad un ristorante spagnolo. La prima volta è venuta da maestra-chef, la seconda volta era immangiabile 😦
    Proverò la tua ricetta, ma escludendo i carciofi, che non amo.

    Mi piace

    • Nella paella puoi mettere e togliere tutto ciò che vuoi, unica regola: ci devono essere i 2 colori della bandiera spagnola, il giallo e il rosso! Il rosso e’ dato dai peperoni e il giallo del riso lo fanno le spezie; io me le faccio portare da amici che fanno spesso la spola tra qui e la Spagna. Sono in buste pre-dosate, si chiamano “Paellero”, marca Carmencita…prova a vedere se le trovi su internet! 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...