Pane integrale, con lievito madre


Finalmente dopo circa 3 mesi, sono di nuovo qui!
Per chi avesse il dubbio se nel frattempo mi sia nutrita o meno, lo rassicuro subito…che di certo non sono deperita! Dimagrita un po’ sì, per il corri corri di quest’ultimo anno, lavoro, corsi, visite, esami, salute non al top…la voglia e il tempo di cucinare hanno scarseggiato abbondantemente, e di certo non era il caso di postare ricette della serie: riso in bianco, merluzzo lesso, insalata, fettine in padella…no??? 😀

Qualcosa degno del blog è anche comparso sulla mia tavola, ma figuratevi il tempo di stare a scattare le foto, scaricarle su pc, marcarle, inserirle e scrivere un post…non ce la potevo proprio fare!!!!
Ma ora che mi ritrovo un attimo di respiro, inserisco subito uno degli ultimi esperimenti in fatto di panificazione: il pane con farina integrale e lievito madre.
Da un po’ sto facendo attenzione a non mangiare “troppo raffinato”, ma non nel senso di elegante e ricercato eh! 😀
E’ che per un’amante spassionata dei carboidrati come me, cibarsi sempre e solo di prodotti elaborati con “farine bianche”, non è il massimo. Io che poi di integrale mi sono nutrita ben poco nella mia vita, ho avuto un momento improvviso di redenzione e sono corsa subito ai ripari!!! Bando alle ciance, vediamo subito la ricetta:

Pane integrale

  • 200 g di pasta madre (rinfrescata e bella forte)
  • 100 g di farina manitoba
  • 500 g di farina integrale
  • 250-300 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 12 g di sale

Procedimento con il KCC o planetaria:
versare il lievito madre e circa 200 ml di acqua, nella quale avrete sciolto lo zucchero, e far sciogliere il lievito con il gancio a K, velocità 1.
Quando il lievito sarà sciolto quasi del tutto, dopo 4-5 minuti, versare le farine, di lato il sale e azionare il KCC con gancio impastatore, velocità 1.
In base alla necessità aggiungere l’acqua rimasta poco a poco, fino a quando l’impasto non appare più secco e sabbioso. Far lavorare per circa 15-20 minuti.

Togliere l’impasto dalla planetaria, lavorarlo ancora un po’ con le mani, fare le pieghe a 3 per dare più forza all’impasto. Considerate che la farina integrale non ha molta forza, quindi dobbiamo aiutare la pasta con una lavorazione non frettolosa e con le pieghe, appunto.

Per fare le pieghe a 3 si procede in questo modo: con le dita si allarga delicatamente l’impasto sulla spianatoia a formare un rettangolo; quindi si prende uno dei lati lunghi della pasta e lo si porta più o meno al centro, poi il lato opposto lo si ripiega sul primo.
Ripetere questa fase un’altra volta, partendo ora dai lati corti: si porta al centro il prima e quello opposto sopra al precedente.
Potete continuare così altre 2-3 volte; quindi dare delicatamente una forma al pane (senza lavorarlo di nuovo però) e metterlo in una forma o su una teglia a lievitare, fino al raddoppio.

Quindi infornare in forno già caldo, 220° per 15 minuti e altri 15 a 200°.

E’ inutile negarlo…il pane integrale ha tutto un altro sapore!!!
runner

Annunci

3 thoughts on “Pane integrale, con lievito madre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...