Impasto per pizza, pane e focaccia


Ho sempre amato i lievitati, l’ho già detto? Si era capito? 😀
La magia di un impasto che aumenta il suo volume mi affascina fin da quando ero bambina.
Ma prima di riuscire ad arrivare a un buon risultato, ben idratato, morbido ed elastico, ci sono stati infiniti tentativi andati male: pani duri come rocce che finivano rigorosamente nella spazzatura, pizze della consistenza di un frisbee e indigeste come mattoni, focacce che a morderle si rischiava di scheggiare i denti!
Però non mi sono mai arresa e ora che ho capito quali sono i segreti per un buon lievitato, quando voglio rilassarmi o coccolarmi con qualcosa di buono, arrotolo le maniche e impasto.
La ricetta che vi lascio oggi è una ricetta base che si presta a preparare sia pizze, che pane e focacce; io non uso tanto olio per questioni dietetiche ma il risultato è comunque sempre molto apprezzato. Niente toglie però che, se lo gradite, possiate aggiungere qualche cucchiaio di olio in più. Anche la dose del lievito può essere modificata, ricordando che più lievito userete, meno tempo ci vorrà perché l’impasto raddoppi, ma che il prodotto finale sarà più pesante e meno facilmente digeribile; al contrario, se diminuirete la dose di lievito, dovrete attendere più ore per la lievitazione ma il risultato sarà decisamente più leggero e digeribile.
Ad ogni modo ricordate sempre di NON infornare MAI il vostro impasto se non è raddoppiato di volume, sennò rischierete di dover buttare tutto nella spazzatura.
Ma ora bando alle ciance e venite con me in cucina 😉

Ingredienti:

  • 1 kg di farina 00 per pizza e focacce
  • 600 ml di acqua tiepida
  • 1 panetto di lievito di birra fresco o una bustina di lievito secco
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 25 g di sale

Procedimento:

Se avete la fortuna di avere una planetaria, il procedimento è semplicissimo: basta sciogliere il lievito in poca acqua con il cucchiaino di zuccehro, e versare tutti gli ingredienti nella ciotola, avendo cura di fare impastare prima un po’ gli altri ingredienti, prima di aggiungere il sale. Attendete che l’impasto si stacchi dalla ciotola e si attorcigli intorno al gancio (incordatura).

Per chi non ha la planetaria, basta seguire lo stesso procedimento impastando a mano e lavorando bene fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti, ottenendo una bella pasta liscia.

Scegliete voi come utilizzare il vostro impasto: per il pane date la forma e lasciate lievitare in teglia, coperto o in forno spento; per pizza o focaccia, stendete l’impasto, attendete i tempi di lievitazione e farcite solo prima di infornare. In tutti i casi il forno deve essere portato a temperatura PRIMA di cuocere il lievitato.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...