Pasta gratinata con crema di cavolfiore e prosciutto cotto


Per la serie “come ti cucino gli avanzi” 😀
Eh sì, perché questa pasta è un esperimento che nasce dall’idea di non buttare il gambo del cavolfiore, che alla fine, rappresenta una discreta parte del peso di questo ortaggio.
L’idea, mi è venuta pensando al fatto che quando cucino i broccoli, normalmente uso il gambo per farne una bella (e buona) zuppa; infatti in cucina cerco sempre di limitare il più possibile gli scarti, sia perché è un vero peccato far finire nella spazzatura parti meno pregiate di verdura o ortaggi, sia perché spesso sono scarti commestibili che possono comunque dare vita a piatti che ci faranno leccare i baffi. Come in questo caso, appunto!

Allora, siete curiosi di sapere com’è questa pasta? Perfetto… allora seguitemi in cucina 😉

Ingredienti:

  • gambo e scarti di un cavolfiore grande
  • 1 scalogno o una piccola cipolla
  • 2 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
  • 200 g di prosciutto cotto magro a cubetti
  • 1 cucchiaio abbondante di formaggio spalmabile (anche light)
  • 160 g di pennette o pasta corta
  • 3 cucchiai di parmigiano reggiano
  • sale q.b.

Pulite il vostro cavolfiore separando le cime dagli scarti. Io le cime le ho fatte cuocere in tegame con le olive e l’aceto, ma questa è un’altra storia… ;-P

Rosolate in padella i dadini di prosciutto con un po’ d’olio, fino a quando assumono un bel colore rosa scuro. Mettete da parte. Tritate lo scalogno e mettetelo a rosolare nella stessa padella, insieme all’olio di cottura del prosciutto e a qualche cucchiaio d’acqua (un piccolo trucchetto per non farlo bruciare e per renderlo più leggero e non soffritto); tagliate il gambo e gli scarti del cavolfiore a pezzi piccoli, in modo da diminuire i tempi di cottura, aggiungete tutto in padella e fatelo insaporire. Dopo un minutino versate un po’ d’acqua, se necessario, e coprite la padella. Cuocete a fuoco dolce fino a quando i gambi sono morbidi e si spappolano schiacciandoli con una forchetta, fateli intiepidire e ricavate una purea direttamente in padella, con un mixer.
A parte fate bollire l’acqua e buttate la pasta, che avrete cura di scolare 2 minuti prima del tempo di cottura indicato sulla confezione.
Rimettete la padella con la crema di cavolfiore sul fuoco basso, aggiungete il formaggio spalmabile (se vi piace, aiuta a dare cremosità, ma non è indispensabile), qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta e amalgamate. Quando la crema avrà incorporato il formaggio, scolate la pasta, mettetela in padella insieme alla crema di cavolfiore, i dadini di prosciutto, 2 cucchiai di parmigiano e mescolate per distribuire bene tutto.
Preriscaldate il forno a 180°, versate la pasta ben amalgamata in una pirofila, guarnite la superficie con qualche dadino di prosciutto che avevate messo da parte, e finite spolverando la superficie con i rimanenti 2 cucchiai di parmigiano per far formare un po’ di crosticina. Mettete in forno per 10-15 minuti, lasciate intiepidire e servite.

Se la proverete resterete stupiti dal gusto, come sono rimasta stupita io… oltretutto è una pasta che risulta leggera e che potrete servire anche come piatto unico.
Davvero una piacevole scoperta! 🙂

P.s.: naturalmente, qualora preferiate, potete sostituire i gambi del cavolfiore con le cime. Il procedimento rimane esattamente lo stesso 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...