Golden milk


Di recente sono rimasta incuriosita leggendo di questo “latte d’oro” e delle sue (a quanto pare) molteplici proprietà curative e benefiche.
Il Golden Milk è una bevanda di antica tradizione ayurvedica a base di curcuma, latte vegetale e miele, di cui si decantano numerosi benefici.
E’ consigliato come rimedio naturale per problemi di digestione, disturbi epatici, disturbi mestruali e gonfiori addominali, ed è indicato inoltre anche per dolori più comuni, come il mal di testa o il mal di denti, e per stimolare la secrezione della bile, ma soprattutto in caso di dolori articolari o muscolari e di stati infiammatori, in quanto la curcuma (e soprattutto la curcumina in essa contenuta) è considerata un valido antinfiammatorio naturale.

Proprietà a parte, a me ha incuriosito quello che poteva essere il suo sapore, così ho studiato qualche ricetta e mi sono fermata a questa, traendo spunto da quella di Giallo Zafferano ma modificandola leggermente.
Il risultato è stato quello di una gradevolissima bevanda che io ho preparato e conservato per qualche giorno in frigorifero. Non so dirvi se le proprietà benefiche siano reali o meno, in quanto non l’ho assunta a scopo terapeutico, ma solo per soddisfare il gusto del mio palato che è stato totalmente appagato.
Nessuno vi vieta però di provarlo come terapia naturale, magari dopo averne parlato con il vostro medico (ricordate che naturale non vuol dire necessariamente salutare, soprattutto se soffrite di qualche patologia particolare o se assumete altri farmaci); in caso vogliate provarlo come curativo, sappiate che si suggerisce di assumere il latte d’oro una volta al giorno per 40 giorni.

E ora, volete sapere come si prepara? Allora venite con me in cucina 😉

Ingredienti:

Pasta di curcuma creata con:

– 130 g acqua
– 40 g di curcuma in polvere

Per una tazza:

– 150 g di latte di mandorla (o di soia, o il vostro latte vegetale preferito)
– 1 cucchiaino di pasta di curcuma
– 1 cucchiaio di miele a vostro piacimento

Procedimento.
preparate prima la pasta di curcuma come segue: riscaldate l’acqua fino a bollore, quindi spegnete la fiamma e unite la curcuma in polvere, mescolando fino ad ottenere una pasta che risulterà un pò granulosa.
La pasta di curcuma si può conservare per circa un mese in frigo, ben chiusa in un barattolo ermetico e potete creare il vostro golden milk quotidianamente procedendo in questo modo: sul fuoco riscaldate il latte vegetale senza arrivare al bollore (spegnerlo appena prima), trasferitelo in un barattolo, aggiungete un cucchiaino di pasta di curcuma e il miele, chiudetelo, fatelo raffreddare un po’ e agitate energicamente.
Potete consumarlo la sera o a colazione, ma se lo conservate pronto consumatelo nel giro di pochissimi giorni per evitare di perdere tutte le sue benefiche proprietà.

Allora, sono riuscita a incuriosirvi almeno un po’? Avevate mai sentito parlare di questa bevanda?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...